Ciao mamme freelance, innanzitutto grazie per aver risposto al mio appello! L’obiettivo di questa rubrica è intervistare chi come noi, lavora da casa o comunque svolge un’attività in proprio, dovendo vincere nel quotidiano una grande sfida: conciliare un lavoro senza orari definiti con casa e figli!

Leggendo queste storie di mamme freelance, spero riusciate a trovare consigli e nuove idee da cui prendere spunto, per crescere professionalmente e perché no, confrontarci e trovare nuovi contatti interessanti.

Siete già tante ad avermi contattato! Iniziamo oggi con l’intervista di Luisa, mamma creativa e intraprendente, che mi ha raccontato la sua giornata tipo e la sua attività e che ovviamente ringrazio per la disponibilità!

Storie di mamme freelance: intervista a Luisa di Luli Creazioni

Ciao Luisa, di cosa ti occupi?

Mi occupo della realizzazione di oggetti, decorazioni per la casa, confettate, gadget e allestimenti per feste, creazioni di bijoux, da circa 10 anni.

Come hai cominciato questo lavoro?

Ho iniziato per caso, guardando un paio di orecchini di una mia amica. Mi son detta: “Carini, non sarà poi così difficile realizzarli” e così ho acquistato il necessario e ho creato il mio primo paio di orecchini. Da lì, ho iniziato a realizzare bijoux fino alla realizzazione di fiocchi nascita, confettate, segnaposto matrimonio ecc.

Ci descrivi la tua giornata tipo?

Mi sveglio presto, le mie bimbe mi fanno da sveglia! Facciamo colazione, cucino il pranzo, ci prepariamo e via a scuola!

Tre volte a settimana ho ripreso ad andare in palestra; quando non vado in palestra, approfittando della grande fortuna di vivere in una città di mare, passeggio sul porto turistico o sul lungomare. Vado a fare la spesa, torno a casa e pranziamo. Nel primo pomeriggio, se ho delle richieste da parte di clienti inizio a realizzare qualcosa, altrimenti aspetto la sera per creare quando tutti dormono e ho modo di rilassarmi un po’.

Nel pomeriggio, due volte a settimana, accompagno mia figlia primogenita in palestra, perché ha intrapreso da poco il percorso della ginnastica artistica.

Qual è il tuo consiglio per conciliare lavoro e figli?

Avendo due bimbe piccole e con una differenza d’età di soli due anni, non nego che le difficoltà ci sono state ma mi sono sempre ritagliata il mio spazio per creare. Quando? Sicuramente la sera, quando tutti dormono e riesco a realizzare le mie creazioni.

Qual è la tua più grande sfida giornaliera? E la tua più grande soddisfazione?

La mia più grande sfida… è il tempo! Non mi basta mai, vorrei fare tante di quelle cose ma una giornata non è sufficiente!

La mia più grande soddisfazione, quando arriva la sera, sicuramente è quella di riuscire, nonostante la casa da gestire, il marito e le due bimbe, a realizzare e a creare tutto ciò che mi passa per la testa o che mi richiedono i clienti.

Quali requisiti servono per svolgere la tua professione?

Per fare tutto questo? Servono determinazione, tenacia e ovviamente creatività, fantasia e buona manualità.

Cosa apprezzano di più i tuoi clienti?

I miei clienti apprezzano sicuramente l’originalità e la perfezione, tutto è curato nei dettagli.

Consiglieresti il tuo lavoro a chi comincia oggi? Perché?

Beh, diciamo che di concorrenza ce n’è tanta ma se si lavora con dedizione e precisione, i risultati arrivano.

Secondo te, avere un blog è utile per la mamma freelance?

Sicuramente! Il blog è utile per confrontarsi e dal confronto nascono tanti spunti e consigli per gestire al meglio un lavoro freelance.

 

Bene Luisa, ti ringrazio per il tuo tempo e… in bocca al lupo!

Trovate tutte le foto delle creazioni di Luisa su Instagram.

 

Natalia Piemontese

Natalia Piemontese

Sono Natalia, mamma freelance e da 10 anni lavoro sul web. Ho contribuito a decine di blog professionali, dedicandomi in particolare a risorse umane e tematiche del lavoro. Siccome sono sopravvissuta (felicemente), spero di poterti essere utile nel gestire il tuo blog e aiutarti a creare il tuo brand.

Leave a Reply