Skip to main content

Aprire una partita iva e lavorare da libera professionista è un passo che va ponderato. Di solito (oppure no, non saprei, ma per me è stato così) si inizia a lavorare con ritenuta d’acconto, giusto per testare il terreno e iniziare a farsi conoscere nell’ambiente.

Nel momento in cui si inizia a guadagnare anche 300/400 euro al mese ma, aspetto ancor più importante, se l’attività assume carattere di continuità (con progetti a medio termine oppure con l’apertura di un blog da monetizzare), allora l’apertura di una posizione fiscale diventa assolutamente indispensabile.

Come calcolare il proprio stipendio da freelance?

Il mio consiglio è di rivolgersi fin da subito a un commercialista per trovare l’inquadramento più in linea con le proprie esigenze. E poi di mettersi a tavolino, con carta e penna, per calcolare le spese di base e  le tasse da pagare. A questo punto puoi stabilire una tariffa oraria minima da applicare che, moltiplicate le ore lavorative, deve portare a un utile dignitoso con cui sopravvivere.

Non devi pensare a cifre esorbitanti per mantenere una partita iva. Puoi anche avere uno “small business” magari lavorando da casa, che ti permetta però di guadagnare almeno 1.000-1.200 euro al mese, al netto di tasse e spese da pagare.

Non ti sembra soddisfacente, considerando che sei a casa con i tuoi figli, che non devi viaggiare coi mezzi pubblici (o anche in auto) per raggiungere il posto di lavoro, che non hai orari da rispettare né outfit/styling capelli/trucco da mantenere impeccabili?

Io nella mia carriera da freelance, ho firmato contratti con singola agenzia, anche a 1.500 euro al mese.

Considera però che, oltre alle fatture per i  clienti, ci sono altre fonti di reddito che puoi sfruttare. Ne ho parlato in questo articolo relativo alla differenziazione delle entrate per un freelance: puoi monetizzare il blog, scrivere e-book da mettere in vendita sul mercato o sfruttare le affiliazioni.

Se hai bisogno di qualche consiglio in più, non esitare a rivolgermi la tua domanda. Scrivi in questo form e troverai la risposta nel giro di pochissimo tempo!

Natalia Piemontese

Sono Natalia, un Master in Risorse Umane, due figlie e dal 2009 sul web come redattrice e copywriter freelance. Ho collaborato con decine di blog professionali e scritto libri, dedicandomi in particolare a business e tematiche del lavoro. Siccome sono sopravvissuta (felicemente), posso aiutarti a creare il tuo brand e a gestire un blog.

Leave a Reply

Apri chat
Benvenuta!
Sei una mamma freelance? La prima consulenza di Crea il tuo Brand è gratis. Verifichiamo insieme le tue competenze digitali, così da portare il tuo lavoro online e promuoverti sul web.
Fissa ora il tuo appuntamento